Palo santo, il legno sacro dell’Amazzonia

Palo santo, il legno sacro dell’Amazzonia
  Origine e descrizione del Palo Santo
  Aroma del Palo Santo
  Come si ottiene il Palo Santo
  Utilizzo del Palo Santo: Aromaterapia
   
   
   
   
 Origine e descrizione del Palo Santo

Palo Santo significa "Legno sacro"  ed è il nome della bursera graveolens. Inoltre lo si è chiamato "quebracho"  da parte dei colonizzatori spagnoli poichè, a causa della sua durezza, danneggiava l’ascia quando si cercava di tagliarlo.

Alt circa 18 metri, è un albero di medie-piccole dimensioni con foglie piccole, una gran quantità di rami e frutti in forma di capsule di colore verde scuro. Quest’albero vive nella regione sudamericana del Perù, Ecuador, Bolivia e del Mato Grosso (Brasile). Quando brucia, emette un fumo che ha un certo numero di proprietà spirituali, che lo rende ideale per la meditazione, il rilassamento, l´armonia della coppia negli incontri intimi, per rilassarsi situazioni di tensione all´interno della famiglia, ecc  Il suo fumo magico può essereanche  utilizzato per eliminare le energie negative dalla nostra casa, stanza, ufficio, ecc

L´origine del Palo Santo è molto antica, è stato utilizzato dagli sciamani Inca nei loro rituali religiosi, spirituali, come strumento per portare buona fortuna, scongiurare eventuali segni di negatività, e come mezzo per ottenere una migliore comunicazione spirituale con i loro dèi.

Questo albero è anche presente nel rituale dei matrimoni indigeni. La coppia deve piantare una piantina di questo albero, in assenza di testimoni per legare i loro destini e perche l’unione possa durare per sempre.
E ´stato utilizzato per accendere fuochi sacri in rituali e cerimonie sacre, proteggendo così lo spazio in cui queste si svolgevano. È stato usato nei rituali per l’armonizzazione con gli elementi naturali fino al giorno d’oggi.
Il legno di Palo Santo è considerato sacro da tempo immemorabile, utilizzato in incontri e feste e riti spirituali e nella vita di tutti i giorni sul posto di lavoro e nella vita quotidiana. Fin dall´antichità gli si attribuiscono proprietà curative e medicinali: la sua essenza è usata per curare problemi di pelle e muscoli, la cenere del suo legno è stato utilizzato per curare le ferite esterne e l’acqua di cottura della corteccia è stata utilizzata per il trattamento dei disturbi di stomaco.

Il suo uso si è protratto fino ad oggi ed è ancora usato per cancellare energia negativa nelle persone e nelle cose.

 Aroma del Palo Santo

Ha un profumo sorprendentemente forte e dolce quando è bruciato, così il Palo Santo è usato come incenso. E’ considerato un albero con qualità medicinali. I suoi molteplici vantaggi rendono il Palo Santo un perfetto depuratore energetico, ciò a causa di sostanze come LIMONENE, principio attivo presente in una percentuale elevata nel tronco; il LIMONENE appartiene alla famiglia di solventi o acquaragia, che sono responsabili della purificazione, sia fisica che spirituale. Qualcosa  di pulito è qualcosa allineato, qualcosa di armonioso.
L´aroma di Palo Santo è l´unico dolce e legnoso. Il profumo del Palo Santo ricorda una combinazione inebriante di dolce incenso, cedro atlas, erba dolce , limone, eucalipto e un tocco di menta.

 Come si ottiene il Palo Santo?

Si noti che non si utilizza tutto il legno  dell´albero di Palo Santo. I suoi benefici sono solo buoni quando l´albero è morto per cause naturali, o per la sua propria vecchiaia. Se tagliamo un albero di Palo Santo, non avremo alcun vantaggio. Inoltre quando l´albero è morto di vecchiaia, deve passare un tempo di circa 3-4 anni, seguendo il suo processo naturale di decomposizione. E ´in questo curioso periodo  che internamente al legno di questo albero si produrrà una sostanza, un olio che quando bruciato si trasforma in un fumo bianco benefico, ricco, e spirituale, che ci purificherà dalle nostre cattive energie.
Pertanto, nella raccolta dell’albero di Palo Santo, le foreste non sono danneggiate, e solo si raccolgono gli alberi morti, liberando così la giungla, in un atto 100% ecologico e naturale di protezione delle risorse.

L’incenso di legno di Palo Santo, è tagliato come tradizione con un machete, in bastoncini lunghi circa 10 cm, è possibile utilizzare ogni bastoncino di incenso per circa 15 volte.
 Utilizzi del Palo Santo: Aromaterapia
A differenza di altri incensi, il legno di santo può essere utilizzato più volte, tagliato e venduto sottoforma di bastoncino lunghi circa 10 centimetri. Si consiglia di lasciare sviluppare una grande fiamma per ottenere un fumo intenso (per alcuni secondi, e poi scuotere con la mano con forza per spegnere, non lasciare che il fuoco bruci tutto il bastoncino).

Si noti che ogni barra si  può sentire qualcosa di diverso nell’aroma, perché questo dipende dalla concentrazione di oli essenziali e dale sue dimensioni.

Si prega di conservare il Palo Santo in un contenitore ermetico in modo che non perda il suo aroma.

  • Il Palo Santo è usato per espellere le energie negative ed attrarre le energie positive.
  • Il suo aroma aiuta ad approfondire i momenti spirituali di meditazione e contemplazione.
  • Purifica e aromatizza l´ambiente, può essere utilizzato in camera da letto per creare un´atmosfera intima e amorevole piena di felicità
  • Agisce come un rilassante
  • Repellente contro le zanzare
  • Si tratta di un´esperienza sensoriale che porta il consumatore in uno stato di calma e benessere.
 

Commenti(4)

  1. Buona sera, vorrei sapere come usare, in maniera corretta, i bastoncini di palo Santo, una volta accesi oltre alla gradevole profumazione rilasciano nell´ambiente un fumo nero con piccoli residui neri. Grazie in anticipo della cortese risposta.

    Quanto tempo bisogna lasciar bruciare il bastoncino di palo santo?
    Buongiorno, mi hanno raccontato molti anni fa che si poteva fare un rito purificatorio muovendo il bastoncino in un determinato modo. Non ricordo altro ne sapete qualcosa? Grazie
  2. Salve vorrei sapere in che modo usare l olio, massaggi? ? Lascio il barattolo aperto? ? Nn trovo nessuna spiegazione dettagliata grazie cinzia

Scrivi il tuo commento

  • Condividi le tue esperienze o dubbi con la nostra community di lettori, considerando ciò:

  • RPrima di pubblicarlo pubblicheremo il tuo commento.
    Commenti pubblicitari o offensivi non sono accettati.
    Non risponderemo alle domande in questa sezione - indirizzate le vostre domande ad altri lettori -. Per contattarci, vai alla nostra pagina di contatto

Subir