Croton lechleri: descrizione, tassonomia, coltivazione e raccolto

I.Tassonomia.
Famiglia: Euphorbiaceae.

Nome scientifico:
Croton lechleri Muell-Arg.

Nomi comuni: Eshape e Jata akui (quella eja); Ginmunaji (pyro, yine); Irare, Jimi Mosho e Shawan Karo (Shipibo); Kosamáti (matsigenka); Masikamboya (amahuaca); bastone di grado, Pocure, Racurana, Sangre de drago (Ecuador); Uksavakiro, Widnku (Amarakaeri); Wiki di Yawar (kichwa)
Altri nomi comuni: Sangue di Drago (Europa), Sangre de Grado (America Latina).

II. Descrizione botanica dell?albero del sangue di Drago:
L’ albero di drago è caratterizzato da un ampia, globosa arrotondate corona, e una crosta grigia biancastra trasudata al lattice con colore vinoso. Foglie, alternate, talvolta opposte o whorled, lunghe da 12 a 20 cm e larghe 5-14 cm, con due ghiandole alla base, hanno una struttura più tenera ferruginea, tomentosa su entrambi i lati.

Infiorescenza terminale in grappoli lassisti. Fiore di colore ambrato, numerosi stami.

Globosa frutta capsulare, depresso, elasticamente deiscente, 3 mm di lunghezza e larghezza di 4,5 mm, avente tre MONOCARPS bivalve. Semi lisci con caruncola e endosperma oleaginoso.

III. Dati ambientali
Clima: caldo elevata umidità relativa, temperatura media annuale tra 17.7 e 30 ° C, precipitazioni di pioggia da 2 000 a 3 300 mm / anno con un minimo di 1 000 mm livello altitudinale tra 3000 a 2080 metri sul livello del mare.

Suolo: Cresce bene in terreno argilloso al sabbioso argilloso, con la materia organica abbondante o poco, con buon drenaggio e aerazione buona e moderatamente acide (5.6 a 6) a leggermente alcalino (7.4 a 7.8).

Albero del sangue di Drago

IV. Biotipo di popolazioni naturali:
L?albero Sangue di Drago abita nelle aree vicino ai corsi d?acqua, le foreste primarie e secondarie, saline, nuovi parchi, Bosco chiusa, Bosco giovane nei terreni inondati di alta crescita. Si trova preferibilmente in zone ombreggiate, anche se prospera anche nelle aree illuminate. Moderatamente resistente alle inondazioni.

Condividi il suo habitat con le seguenti specie: Cetico, charichuelo, cotone, zapote, limone, pignone, chiricsanango, artiglio di gatto, ubos, patiquina, tangarana, malva, canna da zucchero, huamansamana, uvilla, huasai, cashapona, bijao, huacapú, topa, aguaje, shimbillo, carahuasca, scala delle scimmie, abuta, huacrapona.

V. Coltivazione del sangue di Drago:
Tempo di semina: in várzea (secche inondabili), la piantagione dovrebbe essere stabilita immediatamente dopo l?esaurimento (giugno nell?area di Iquitos). Nel terreno della terraferma, è vantaggioso piantare all?inizio della stagione delle piogge (novembre-dicembre nell?area di Iquitos).

Spazio: Consigliato 6 m x 6 me 7 m x 7 m. È possibile utilizzare anche distanze di 5 mx 5 me 10 mx 10 m (F. Ayala, commento personale).

Lavoro di coltivazione: controllo delle infestanti, durante il primo anno di semina per evitare la competizione.

Associazione di colture proposta: può essere stabilita in aree di boschi non soggette a inondazioni o in zone di riposo, condividendo lo spazio con specie forestali o di frutta come aguano, cedro, vite, cacao e achiote. Durante i primi 2 anni di sfruttamento, saranno scelte in base ai criteri della parte interessata. Le colture temporanee, una volta stabilite durante i primi 2 anni di sfruttamento, saranno scelte in base ai criteri della parte interessata.

Propagazione: attraverso il seme sessuale. Il potere germinativo dei semi freschi può raggiungere l?80% in 14 giorni. Usando un nebulizzatore, la sua propagazione è stata raggiunta dagli steli dello stelo. Il trapianto viene eseguito a radice nuda, in fori di 30 cm di diametro e 30 cm di profondità, quando le piantine hanno un?altezza di 20 cm. In impianti di rigenerazione naturale con altezza superiore a 20 cm, si ottiene una resa dell?80%. Guarda il video nel seguente link Catena del valore Sangue di Drago.



VI. Raccolta e conservazione del prodotto (Resino de Sangre de Drago)


Parti raccolte: lattice, corteccia e legno.

Vendemmia: L?estrazione del lattice deve essere effettuata senza abbattere l?albero, con il metodo shiringuero, mediante il taglio a spirale o il taglio a V, sulla corteccia dell?albero all?altezza del torace. Con il taglio a spirale praticato nel senso di sinistra a destra, si ottiene una maggiore prestazione del lattice. I fattori che influenzano le prestazioni del lattice sono: radiazione solare, diametro dell?albero, fogliame, angolo di taglio, precipitazioni e fasi lunari, essendo il più conveniente tra mezzaluna e luna piena.

La resa del lattice in una mattina nelle zone di piena e nella stagione delle piogge era di 250 cc in alberi di 35 cm di diametro e 2 000 cc in alberi di 50 cm di diametro. In Ucayali, la fioritura avviene da giugno ad agosto, fruttificando a settembre. Si ritiene che la piantagione raggiunga rese economicamente redditizie dall?ottavo anno di semina. La produzione nazionale tra il 1991 e il 1993 era in media di 3600 litri di lattice / anno e di 3 160 kg di corteccia / anno.

Manipolazione post raccolta: il lattice dopo l?estrazione deve essere conservato ermeticamente e in luoghi freschi. L?aggiunta di brandy in piccola quantità impedisce al prodotto di cristallizzarsi.

Ulteriori informazioni

Componenti chimici: contiene la taspina alcaloide (azione curativa),

Proantocianidina oligometrica (SP-303). Specie di questa famiglia sono agenti antitumorali e alcaloidi quali piridone, aporfina indolo, chinolina, tropano, acidi grassi insaturi, antrachinoni, epoxiácidosgrasos, triterpenoidi. Genere Croton, 30 alcaloidi sono stati isolati, 22 con struttura nota, il principale: Solutaridina, Taspinar, sinoacutina, sparciflorina. Si trovano anche acido benzoico, pigmenti, tannini e altri composti.

Uso medicinale: Antisettico vaginale, cicatrizzante, contraccettivi, malattie della pelle, anemia, cancro, diarrea, l?estrazione dei denti, della faringe tonsillite, febbre, gonorrea, emorroidi, leucorrea, la malaria, tumore, stomaco e ulcere intestinali.

Altri usi: il legno di questa specie viene utilizzato per la preparazione di cassetti,

stuzzicadenti, polpa di carta e legna da ardere.

Distribuzione geografica: Nell?America tropicale e subtropicale. In Perù, si trova nei dipartimenti di Loreto: Llachapa, Napo River; Indiana, Rio delle Amazzoni; Padre Cocha y Momón, fiume Nanay; San Martín; Huanuco; Cerro de Pasco: Oxapampa, Satipo, Puerto Bermudez, Iscozacin, Villa Rica; Junín: Chanchamayo; Cuzco e Puno.

-------------------------------------------------- -------------------------------------------------- --------------

Riferimenti Bibliografici

MINISTERO DELL?AGRICOLTURA E IRRIGAZIONE DEL PERÙ
- WWW.MINAGRI.GOB.PE

NEBEL, G.; DRAGSTED, J.; VANCLAY, J. 2000 b. Struttura e composizione floristica della foresta della pianura alluvionale dell?Amazzonia peruviana: II. Il understory del restinga. In: Amazon Folia 10: 151-182.

MEJIA, K,; Piante medicinali di uso popolare nell?Amazzonia peruviana.

KVIST, L.P.; ANDERSEN, M.; STAGEGAARD, J.; LLAPAPASCA, C. 2001a. Extraction from woody forest plants in flood plain communities in Amazonian Peru: use, choice, evaluation and conservation status of resources. En: Forest Ecology and Management 5465: 1-28.

Commenti(0)

Scrivi il tuo commento

  • Condividi le tue esperienze o dubbi con la nostra community di lettori, considerando ciò:

  • RPrima di pubblicarlo pubblicheremo il tuo commento.
    Commenti pubblicitari o offensivi non sono accettati.
    Non risponderemo alle domande in questa sezione - indirizzate le vostre domande ad altri lettori -. Per contattarci, vai alla nostra pagina di contatto

Subir