Albero di Copaiba: tassonomia, coltivazione e descrizione.

I. Tassonomia dell?albero di Copaiba.

Famiglia: Fabaceae.

Nome scientifico: Copaifera paupera (Herz.) Dwyer.

Nomi comuni: matisiati bonshish e tsacati namboman (shipibo-conibo); Bunxix (conibo); Capaúba; Copal; Il Copa-uva; Cupiuba; Jatobamirim; marimari; Matisihuati e Oleo-branco.

II. Descrizione botanica della Copaiba:

albero di 20-30 m di altezza, tronco dritto, con corona globosa e larga, può raggiungere 30 m di altezza, corteccia ruvida, grigio verdastro con piccole lenticelle brunastre, con rametti glabri. Foglie coriacee, alternate, composte; presentano da 4 a 5 paia di foglioline, capelli punteggiati, densi e finemente reticolati; lucida su entrambi i lati, obliquamente oblunga-ellittica, arrotondata o acuta alla base, acuminata ottusamente da 3 a 5 cm di lunghezza e da 1 a 2 cm di larghezza.

Terminale di infiorescenza ramoso, in pannocchia stretta. Fiori bianchi, sessili, fragranti, piccoli, bisessuali, glabri all?esterno e belli all?interno. Legumi bivalvi deiscenti alla frutta. Semi da 1,2 a 4 coperti da un anello di colore arancione brillante.

III. Dati ambientali

Clima: prospera in climi tropicali secchi e umidi, con precipitazioni da 1700 a 3 300 mm e temperature medie annue tra 22 e 26ºC.

Terreno: Generalmente sabbioso-argilloso, prospera in terreni con bassi livelli di materia organica.

IV. Biotipo di popolazioni naturali:

Il copaiba abita nelle zone alte e basse della giungla. Tollerante all?ombra, in queste condizioni mostra uno sviluppo lento ottenendo uno sviluppo completo con un?elevata intensità luminosa. Si trova vicino o lontano da corsi d?acqua, purma chiuso, purma giovane e nei pascoli. È moderatamente resistente alle inondazioni. Condivide il suo habitat con le seguenti specie: uvilla, caimito, banana, guava, yucca, pijuayo, kudzu, papaya, arazá, limone.

Tassonomia dell?albero di Copaiba

V. Coltivazione

Tempo di semina: è preferibile stabilire le piantagioni all?inizio dei periodi di maggiore piovosità. Nella zona di Loreto, si consiglia di piantare nel mese di novembre.

Attività ricreative: distanza di 10 mx 10 m, anche in file di 7 mx 7 m.

Lavoro di coltivazione: nei primi 2 anni di semina, si raccomanda l?eliminazione delle specie invasive.
Proposta di associazione colturale: può essere un componente perenne nel terreno terraferma, si consiglia di stabilirlo contemporaneamente ai sistemi di produzione del pane (di solito cassava / banana). Essere parte di uno strato intermedio del sistema,

Il caffè e il cacao potrebbero essere stabiliti - se i terreni sono di buona qualità - o raggiungere e arazá - se i terreni hanno un contenuto più elevato di sabbia.

Propagazione: attraverso seme sessuale, con precedente eliminazione dell?arillo. Nelle piantagioni a strisce è stata raggiunta una sopravvivenza dell?ordine del 47% e nelle piantagioni dimostrative una pianta di 3,5 anni ha raggiunto un?altezza di 2,28 m con una sopravvivenza del 98%.

VI. Raccolta e conservazione del prodotto

Parti usate: legno, frutta e olio o resina.

Vendemmia: l?estrazione dell?olio o della resina viene praticata in modo rudimentale, creando un buco nel tronco, preferibilmente negli alberi più vecchi. Se dopo aver praticato un foro nel tronco, l?olio o la resina non fluiscono, si raccomanda di sigillarlo immediatamente con la paraffina e dopo 14 giorni si riprova la raccolta rimuovendo la paraffina; Generalmente, trascorso questo tempo, si verifica la scarica prevista. Un?altra tecnica utilizzata per l?estrazione di olio o resina è attraverso incisioni a forma di V realizzate nella corteccia dell?albero, preferibilmente alla base del tronco.

La raccolta può essere effettuata tutto l?anno. In condizioni favorevoli, 12 libbre di olio o resina possono essere estratte entro 3 ore. Alberi ad alto rendimento producono da 20 a 24 litri di olio o resina. Negli alberi adulti la raccolta viene effettuata 2 o 3 volte l?anno.

La fioritura avviene da dicembre a febbraio e fruttifica da luglio a settembre nel dipartimento di Ucayali.

Trattamento post-raccolta: L?olio o resina, dopo raccolto, devono essere confezionati in contenitori di vetro disinfettati con acqua bollente e strettamente sigillata per evitare la contaminazione.

Ulteriori informazioni

Componenti chimici: Contiene circa 24 idrocarburi sesquiterpene e vari diterpeni e acidi resinici, come elácico e copaibico; oli essenziali, trementina, acido copaifero, B-cariofillene, E-Cubeno, u-Cubebeno, u-umulene, e D-Candieno EHumuleno, ácidoresinólico.

Uso medicinale: Healing, ipotensivo, tonsilliti, asma, bronchite cronica, il cancro, la cistite, dolore alle orecchie, emorroidi, herpes, infezioni, perdite vaginali, micosi della pelle, la psoriasi, reumatismi, il tetano, la tosse, ulcere, scabbia, veneree.

Altri usi: Le specie di legno è usato per fare pavimenti in legno e molto apprezzati per la fabbricazione di canoe e altri lavori di costruzione. Il legno è apprezzato per la sua resistenza all?umidità. L?oleoresina viene utilizzata nella produzione di saponi, cosmetici e come combustibile. I frutti hanno un valore nutrizionale. La resina utilizzata nell?industria di pitture, vernici, materie plastiche e inchiostri, tra gli altri.

Distribuzione geografica: nell?Amazzonia peruviana si trova nei dipartimenti di Ucayali (Tahuania-Atalaya), Madre de Dios e Loreto (Iquitos-Nauta Highway 45 km, e abbondantemente, nel Lower Huallaga).

-------------------------------------------------- -------------------------------------------------- --------------

Riferimenti Bibliografici

NEBEL, G.; DRAGSTED, J.; VANCLAY, J. 2000 b. Struttura e composizione floristica della foresta della pianura alluvionale dell?Amazzonia peruviana: II. Il understory del restinga. In: Amazon Folia 10: 151-182.

MEJIA, K,; Piante medicinali di uso popolare nell?Amazzonia peruviana.

KVIST, L.P.; ANDERSEN, M .; STAGEGAARD, J.; LLAPAPASCA, C. 2001a. Estrazione da piante legnose in comunità forestali di pianura delle inondazioni in amazzonica in Perù: l?uso, la scelta, la valutazione e lo stato di conservazione delle risorse. In: Forest Ecology and Management 5465: 1-28.

Commenti(0)

Scrivi il tuo commento

  • Condividi le tue esperienze o dubbi con la nostra community di lettori, considerando ciò:

  • RPrima di pubblicarlo pubblicheremo il tuo commento.
    Commenti pubblicitari o offensivi non sono accettati.
    Non risponderemo alle domande in questa sezione - indirizzate le vostre domande ad altri lettori -. Per contattarci, vai alla nostra pagina di contatto

Subir